Le Marche, un piccolo angolo di paradiso

  • No Comments
  • 0

Le Marche, la regione italiana che di recente il magazine americano Aarp ha appellato con il nome di “nuova Florida”.

Così la nostra piccola regione marittima viene descritta, con termini estremamente positivi. Per il magazine d’oltreoceano è uno dei luoghi da visitare almeno una volta nella vita, una sorta di piccolo paradiso terrestre.

Forse non tutti sanno infatti che nella Regione Marche c’è veramente tutto sotto il punto di vista geografico: mare, montagna, colline, laghi, parchi naturali e ovviamente fantastiche spiagge.

Parlando di località balneari nominare Porto Potenza Picena diviene obbligatorio. Le spiagge sabbiose e estremamente pulite grazie alla raccolta differenziata, hanno attirato molti turisti. La località è stata inoltre insignita del vessillo della Bandiera Blu d’Europa, il riconoscimento internazionale istituito nel 1987, Anno europeo dell’Ambiente, e che viene assegnato ogni anno in 41 paesi. Inizialmente solo europei, ora è un premio che è stato esteso anche al di fuori dei confini dell’Unione, allo scopo di indirizzare la politica di gestione locale delle località litoranee verso un processo di sostenibilità dell’ambiente. In quest’ottica si inserisce ad esempio il progetto Ecocittà.com che si propone di fornire, in seguito alla riqualificazione di una ex area industriale, appartamenti di nuova costruzione nelle Marche e un quartiere ecosostenibile dove passare le vacanze o vivere nel relax e nel benessere tipico di questa regione.

In questo comune si scorgono i resti della Torre S. Anna, un antico edificio fortificato di origine medievale. Nel corso dei secoli ha subito numerosi interventi, come nel 1776 quando il Comune decise di intervenire stravolgendo l’estetica di tutto l’edificio aggiungendo merli ghibellini e i muraglioni perimetrali. Correlato al nome di questa torre, ogni anno il 26 luglio è giorno di grande festa per Porto Potenza Picena, occasione in cui si celebra, appunto, S. Anna con un grande spettacolo pirotecnico.

Intitolato alla santa in questione si può trovare la chiesa, appena accanto alla torre medievale. Una volta abbattuta fu riedificata nel 1926 da Eusebio Petetti, con forme architettoniche neogotiche.

Un’altra città degna di nota per quanto riguarda la vita marittima e balneare è San Benedetto del Tronto. Anche nominata Riviera delle Palme, sembra veramente una piccola Miami, richiamando così visitatori da ogni parte d’Italia e d’Europa andando così a costituire una delle principali località turistiche delle Marche per presenze.

Poi ancora lungo la costa c’è Porto Recanati, all’ombra del Monte Conero: cittadina marinara di 12 mila abitanti in provincia di Macerata, affaccia sulla foce del fiume Potenza. Risalente ai tempi dei romani, oggi è uno dei centri marchigiani più gettonati per quanto riguarda il turismo estivo. Grazie alle temperature miti e la natura incantevole si presenta come location perfetta per trascorrere le proprie vacanze in totale tranquillità.

L’Italia possiede numerosissimi luoghi d’interesse per quanto riguarda il turismo, caratterizzati da rara bellezza e ricchi di storia. La Regione Marche va perciò ad annoverarsi fra le mete consigliabili per trascorrere il proprio tempo, sia estivo, sia durante il resto dell’anno.

 

Facebook comments

Website comments

Leave a Reply

Your Comment (Required)

Name (Required)

Email (Required)

Website